Presentazione risultati XVIII spedizione italiana in Antartide - Comunicato ENEA

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Comunicati stampa contiene Presentazione risultati XVIII spedizione italiana in Antartide

COMUNICATI STAMPA

Presentazione risultati XVIII spedizione italiana in Antartide


I dati

La XVIII Spedizione italiana ha avuto inizio a metà ottobre 2002, ed è terminata a fine febbraio 2003. Vi hanno preso parte circa 250 persone fra ricercatori e tecnici.

Le attività si sono svolte nell'area di Baia Terra Nova, nell'area di Dome C sul plateau antartico, nel Mare di Ross. Altre attività scientifiche si sono svolte presso basi e spedizioni di altre nazioni.

Le attività condotte nel corso della Spedizione sono multidisciplinari, con particolare riferimento alle ricerche nei seguenti settori: Geodesia, Geologia, Astrofisica, Glaciologia, Fisica e Chimica dell'atmosfera, Tecnologie, Biologia, Oceanografia.

Collaborazioni internazionali

Le principali ricerche condotte in collaborazione con gli altri Paesi sono: il programma italo-francese Concordia, per la costruzione di una base permanente presso Dome C, il progetto EPICA per la perforazione profonda del ghiaccio per lo studio del paleoclima e il progetto BOOMERanG per lo studio dell'universo primordiale.

L'iniziativa coincide con la fine del ruolo unico dell'ENEA, quale Ente attuatore del PNRA, e la costituzione del nuovo Consorzio fra ENEA, CNR, OGS, INGV per l'attuazione del Programma e in prospettiva di altri programmi scientifici nazionali di rilevante importanza.

Roma, 22 Maggio 2003

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM