ARTEMISIA 2 - Comunicato ENEA

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Comunicati stampa contiene ARTEMISIA 2

COMUNICATI STAMPA

ARTEMISIA 2
Una metodologia di analisi del territorio e di previsione per la valutazione dell'inquinamento ambientale e degli efetti sanitari degli insediamenti produttivi


Le politiche ambientali e di sviluppo industriale in Italia, come già da tempo si è affermato a livello internazionale, si stanno orientando in maniera crescente verso una logica di prevenzione dei fenomeni di inquinamento, basata sullo sviluppo e l’impiego di processi e prodotti compatibili con l’ambiente, piuttosto che su interventi di risanamento e bonifica da effettuare a posteriori. L'ENEA, che è fortemente impegnato nello sviluppo di strumenti e metodologie per la protezione dell’ambiente e della salute dell’uomo, dispone di competenze multidisciplinari in grado di fornire il necessario supporto scientifico e tecnologico, per l’analisi e la valutazione di realtà territoriali interessate da cicli produttivi inquinanti e da fenomeni naturali.

L'ENEA mette a disposizione il proprio know how tecnico a supporto delle Pubbliche Amministrazioni, centrali e locali, che sono sempre più impegnate in interventi di gestione e pianificazione del territorio, per i quali c’è la necessità di disporre di metodologie di monitoraggio, analisi, valutazione ambientale (atmosfera, acqua, suolo, ecosistemi). In particolare, l’ENEA ha messo a punto metodi di analisi per la stima dei rischi connessi alla produzione industriale e ai fenomeni naturali, metodi e tecnologie per il risanamento ambientale, sistemi e metodologie per la valutazione di tecnologie di processo e di prodotto ambientalmente compatibili.

Con la metodologia ARTEMISIA 2, sviluppata nell'ambito del Progetto "Fare Patto Ambiente", finanziato dal Ministero Ambiente e Tutela del Territorio, l’ENEA si è posto l'obiettivo di realizzare una procedura in grado di rappresentare, attraverso un approccio multidisciplinare, uno scenario dell’area di studio il più possibile aderente alla realtà:

  • definendo lo stato della qualità dell'aria esistente;
  • valutando, mediante opportuni indicatori, gli effetti causati all’uomo, alla vegetazione ed alle acque di falda, dai rilasci aeriformi di un ipotetico nuovo impianto;
  • verificando la possibilità dell’inserimento di un nuovo impianto produttivo nell’area di studio nel rispetto dell'ambiente, selezionandone i siti a minor impatto sanitario e ambientale


Tali valutazioni permettono di orientare la scelta dei siti in applicazione alla direttiva 96/61 CE sulla prevenzione e riduzione integrata dell’inquinamento (IPPC: Integrated Pollution Prevention and Control).
Infatti, una volta ricostruita la situazione esistente, ARTEMISIA 2 permette di simulare la presenza di un nuovo impianto e di valutare sia il sito a minor impatto su popolazione, agricoltura e falda, sia il contributo aggiuntivo che il nuovo insediamento avrà sulla situazione preesistente, per verificare che non vengano superati i limiti di legge per le concentrazioni dei vari inquinanti emessi in atmosfera.

Questo strumento di supporto alle decisioni rappresenta un importante contributo per favorire i processi di ammodernamento e di insediamento di nuove attività economiche, migliorando le capacità di pianificazione delle risorse ambientali e del territorio delle istituzioni preposte, nonché per incrementare concrete opportunità di crescita e valorizzazione di comunità e di aree territoriali. L’applicazione del DSS (Decision Support System) ARTEMISIA 2, che potrà essere impiegata nella gestione di qualsiasi area del territorio nazionale, sarà particolarmente indispensabile per quelle dichiarate ad "elevato rischio di crisi ambientale".

Il Progetto è stato portato avanti su tre linee di intervento:

  1. creazione di ARTEMISIA 2 e sua applicazione all’area di Milazzo;
  2. monitoraggio sperimentale della contaminazione dell’atmosfera, del suolo e dei prodotti agricoli e applicazione di metodologie di valutazione degli effetti nocivi sulla produzione agricola;
  3. studi epidemiologici.

Per l’applicazione di ARTEMISIA 2 all’area di Milazzo, l’ENEA ha potuto utilizzare i dati cartografici messi a disposizione della Regione Siciliana, nonché i dati di qualità dell’aria e di emissione degli impianti industriali forniti dalla Provincia di Messina, in modo da poter effettuare una valutazione della qualità dell’aria esistente sulla base di modelli meteodiffusivi.


Le valutazioni della situazione esistente della qualità dell’aria al 2000 fornita dai modelli meteo-diffusivi del DSS ARTEMISIA 2, a partire dai dati di emissione dei principali impianti industriali della zona, sono congruenti con i dati rilevati dalla rete provinciale nello stesso periodo.


Il monitoraggio sperimentale effettuato dall’ENEA svolto da aprile a ottobre 2001, mostra peraltro valori di SO2 in media circa due volte superiori a quelli valutati da ARTEMISIA 2 e misurati dalla rete provinciale come media annua nel 2000.

Inoltre dalle stesse misure sperimentali dell’ENEA è emerso che notevole importanza riveste la conoscenza dei livelli di O3 in aria, in quanto questo inquinante secondario ha effetti molto più rilevanti dell’SO2 sulla produttività agricola.

I dati infine rilevati dagli studi epidemiologici, anche se uguali o inferiori alla media della Provincia di Messina e della Regione Siciliana, mostrano una situazione più compromessa in prossimità della zona industriale, soprattutto nella popolazione maschile.

Una "stazione ARTEMISIA 2", consultabile sulla rete WEB, mette a disposizione degli utenti la metodologia, gli strumenti operativi, i modelli meteo-diffusivi, i dati cartografici, le regole per le valutazioni degli indicatori di impatto, i criteri per la scelta dei siti più idonei per ipotetici nuovi impianti, ecc, permettendo l’effettuazione di facili simulazioni. Tali informazioni sono contenute in un libro, che verrà distribuito in occasione del convegno.


Vocabolario:
ARTEMISIA 2 - Analisi e Ricerca sul TErritorio di siti a Minor Impatto Sanitario e Impatto Ambientale;
DSS - Sistema a Supporto delle Decisioni (Decision Support System);
IPPC -Integrated Pollution Prevention and Control.

Palermo, 27 Marzo 2003

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM