Dall'ENEA computer indossabili - Comunicato ENEA

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Comunicati stampa contiene Dall'ENEA computer indossabili

COMUNICATI STAMPA

Dall'ENEA computer indossabili


Il 30 maggio 2006 alle ore 10.00 l’ENEA, in collaborazione con Giunti Labs e Hewlett Packard, organizza presso la propria sede di Roma una giornata informativa sul progetto WearlT@Work e sulle tecnologie per l’informatica indossabile ( “Wearable Computing”).

I computer integrati negli abiti rappresentano un grande aiuto per quella categoria di lavoratori itineranti (privi cioè di una postazione fissa) che , per svolgere il loro lavoro,hanno bisogno di godere di una piena libertà di movimento e nello stesso tempo necessitano delle informazioni contenute in un computer. Attraverso questi sistemi informaticisi consente loro di selezionare immagini, mandare e-mail, navigare su internet, scriveretesti,elaboraredatiiltuttoinmodalità “always on“ sempre acceso e sempre addosso, e si ottiene così un netto miglioramento della loro produttività. Il computer diventa in questo modo una reale estensione di mente e corpo, non viene più percepito come entità separata ma in combinazione sinergica con l’essere umano.

WearlT@Work , partito nel 2004 e il cui termine è previsto per novembre 2008, è oggi il maggior progetto sul Wearable Computing al mondo potendo contare su 35 partner di diversi paesi europei appartenenti a differenti settori dell’industria, della ricerca e del mondo universitario.

Nel corso della giornata informativa verrà presentato il bando che servirà a selezionare i migliori progetti di adozione tecnologica (Take-up projects) che verranno poi realizzati grazie ai finanziamenti della U.E. Sarà l’occasione per fare il punto sulle tecnologie attualmente disponibili, i loro potenziali campi di applicazione, e per capire in dettaglio come accedere al bando per le Take-Up. Verranno presentate le modalità di utilizzo della tecnologia del Wearable Computing e i vantaggi che ne derivano illustrandoi quattro casi pilota attualmente in fase di realizzazione relativi ai settori della sanità, manutenzione aerei, produzione automobili e gestione incendi.

Tra questi ambiti il caso del medico e del pompiere sono particolarmente esplicativi:

Il medico può dotarsi di opportuna strumentazione ed iniziare così il proprio giro di guardia. Arrivato dal paziente sarà in grado di leggere la sua cartella clinica su uno schermo montato sulla sponda del letto, navigarla, servendosi del mouse montato sul suo bracciale, registrare commenti vocali direttamente nella scheda del paziente, servendosi dell’auricolare con microfono bluetooth.

Tutte le comunicazioni tra gli apparati del medico sono gestite dal computer che lui ha nella cintura e che comunica con il server in cui sono memorizzate le cartelle dei pazienti. L’inserimento dei dati relativi al paziente può avvenire direttamente durante la visita con notevole riduzione dei tempi e degli errori in quanto l’infermiera non dovrà più trascrivere gli appunti scritti a mano dal medico. Inoltreil medico ha accesso immediato alle informazioni dei pazienti senza doverle andare a cercare nelle relative cartelle.

Anche il pompiere, può dotarsi di un visore collegato al computer posizionato nella cintura, e di sensori per il monitoraggio delle funzioni vitali. In questo modo la sua posizione può essere monitorata e guidata a distanza e questo risulta molto utile in caso di scarsa visibilità dovuta al fumo.

Scopo dell’incontro di Roma, cui seguiranno altri appuntamenti in diversi paesi europei, èquello di confrontarsi con realtà diverse e stimolare la nascita di idee progettuali utili per allargare l’applicabilità della tecnologia del Wearable computing ad altri ambiti e settori o processi industriali.

 

Roma, 25 Maggio 2006

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM