Soluzioni High-tech per Veicoli Spaziali in assenza di gravità - Comunicato ENEA

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Comunicati stampa contiene Soluzioni High-tech per Veicoli Spaziali in assenza di gravità

COMUNICATI STAMPA

Soluzioni High-tech per Veicoli Spaziali in assenza di gravità
Una sperimentazione ENEA-IBM-Lenovo e European Space Programme


Roma, 8 Giugno 2006 – L’ENEA, l'Ente per le Nuove tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, è impegnato, con IBM e Lenovo, in un progetto di sperimentazione sulla dinamica dell'ebollizione in ambienti a bassa gravità, con l'obiettivo di progettare sistemi evoluti, impiegabili in una vasta gamma di moduli, tra cui le nuove navette e stazioni spaziali.

Il progetto di ricerca, che durerà 3 anni, ha richiesto un'attenta strategia e soluzioni IT innovative atte a gestire i componenti critici, necessari ad effettuare le analisi in condizioni estreme, da gravità zero a forze da 2G e forti vibrazioni.

Il programma sperimentale è iniziato pochi mesi fa con il lancio del primo di una serie di voli di un aeromobile dell’ESA (Agenzia Spaziale Europea), appositamente equipaggiato, che è decollato da Bordeaux in Francia. L'Airbus A-300 segue un piano di volo che consente di creare un ambiente caratterizzato, praticamente, dall'assenza di gravità, con l'obiettivo di effettuare esperimenti sul comportamento termofluidodinamico dei liquidi in ebollizione contenuti nelle tubazioni, simulando così l’effetto degli scambiatori di calore nelle applicazioni spaziali. Il laboratorio sperimentale, progettato e costruito dall'ENEA, è il primo del suo genere in Europa.

L'ENEA studia il comportamento del flusso dei liquidi in ebollizione all’interno di tubazioni ed in assenza di gravità. La mancanza di gravità può avere un forte impatto sulla termofluidodinamica dei liquidi in ebollizione, la comprensione di questo processo è cruciale nella progettazione di nuove apparecchiature per stazioni e veicoli spaziali. A causa della loro elevata efficenza nello scambio termico, queste tipologie di ebollizione vengono ampiamente utilizzate anche in applicazioni industriali e nella produzione di energia. Durante il "flow boiling" il liquido viene fatto circolare all'interno della tubazione che, cedendo calore, lo riscaldano fino all'ebollizione; conseguentemente le pareti della tubazione stessa vengono efficacemente raffreddate.

Punto di forza nel programma dell'ENEA è la possibilità di sfruttare l'esperienza "e-flightbag" di IBM per le linee aeree. Si tratta di una efficace soluzione, già utilizzata sia da piloti di aerei commerciali sia dal personale tecnico degli equipaggi, atta a semplificare l'accesso alla documentazione di riferimento, effettuare le procedure pre e post volo ed integrare i dati con i sistemi centrali per garantirne la fruizione tra le varie unità operative. Lo strumento "e-flightbag" sostituisce fino a 20 operazioni manuali ed esegue le sue procedure su computer portatili Lenovo.

Sistemi di collaborazione come l'"e-flightbag" aiutano a fornire in tempo reale le informazioni critiche all'equipaggio, proprio mentre si svolgono le operazioni. Nel caso delle missioni spaziali dell'ENEA, questi strumenti permettono ai ricercatori di "catturare" i dati fondamentali durante il volo e di utilizzare i risultati acquisiti automaticamente all’interno dei processi di elaborazione dei dati sperimentali.

"Gli esperimenti che stiamo conducendo in questo progetto quadriennale, potrebbero avere notevoli ricadute nel futuro delle applicazioni spaziali, ma anche autentica innovazione nelle applicazioni di tutti i giorni, come ad esempio una migliore comprensione dei fenomeni di ebollizione per l’industria della trasformazione,” afferma Gian Piero Celata, Direttore dell’Istituto di Termofluidodinamica Energetica dell’ENEA “Abbiamo scelto di avere al nostro fianco IBM e Lenovo in questa missione di vitale importanza in virtù dell’affidabilità e della robustezza delle loro soluzioni e dell’esperienza specifica di IBM nel nostro settore, che ci ha assicurato massima efficacia e flessibilità durante la ricerca."

Gli esperti di IBM stanno lavorando a stretto contatto con ENEA nel monitoraggio degli esperimenti. I risultati saranno utilizzati anche per sostenere lo sviluppo di soluzioni IT innovative per l’industria del Travel&Transportation, le cui funzioni mission critical necessitano dell’ausilio di tecnologie avanzate e di sperimentata efficacia. Questo progetto sulla micro-gravità è uno delle centinaia di iniziative di sperimentazione supportate dalle soluzioni IBM.

"L'Information Technology e la flessibilità delle soluzioni "mobile" di IBM specifiche per l’industria del Travel&Transportation giocano un ruolo cruciale in questo progetto semplificando le modalità con le quali l’ENEA conduce la sperimentazione, " afferma Giovanni Focardi, Travel & Transportation Solution Leader di IBM Italia. "le soluzioni IBM e Lenovo hanno trasformato le operazioni con le quali vengono effettuati i test, velocizzandone significativamente le procedure, pur garantendo comunque un sistema robusto e in grado di operare in condizioni difficili."

"Siamo stati lieti di partecipare al progetto sperimentale di ENEA" afferma Giuseppe Giuliani, Presidente di Lenovo Italia "Ancora una volta, i nostri ThinkPad hanno mostrato una grande robustezza, affidabilità e una batteria dalla lunga durata. I modelli R forniti vengono utilizzati per acquisire dati ed immagini e pertanto sono progettati per lavorare in qualsiasi condizione di volo, perfino a gravità zero. Questo test è stato molto importante perchè ha permesso di testare, ancora una volta sul campo, la qualità dei nostri prodotti."

A proposito di ENEA
ENEA, Ente per le Nuove tecnologie, l’Energia e l'Ambiente, è un Ente pubblico che opera nei settori dell'energia, dell'ambiente e delle nuove tecnologie, a supporto delle politiche di competitività e di sviluppo sostenibile del Paese.

Per la stampa: Elisabetta Pasta – tel. 06 36272806 – uffstampa@sede.enea.it

 

A proposito di IBM
Per ulteriori informazioni su IBM, visitare il sito http://www-03.ibm.com/industries/travel

Per la stampa: Paola Piacentini – tel. - 02 59624114 - paola_piacentini@it.ibm.com
                         Lucia Cerrina – tel. - 02 59626063 - lucia_cerrina@it.ibm.com

 

A proposito di Lenovo
Lenovo (HKSE: 992)(ADR: LNVGY) è un’azienda informatica il cui modello di business è costruito sull’innovazione,sull’eccellenza operativa, sulla soddisfazione del cliente e su un’attenzione particolare agli investimenti nei mercati emergenti. Costituita dall’acquisizione da parte del Gruppo Lenovo della vecchia Personal Computing Division di IBM, l’azienda sviluppa, produce e commercializza in tutto il mondo prodotti e servizi tecnologici affidabili, di alta qualità, sicuri e di facile utilizzo. Lenovo possiede degli importanti centri di ricerca a Yamato, Giappone, Pechino, Shanghai e Shenzhen, Cina, e Raleigh, North Carolina. Per ulteriori informazioni su Lenovo, visitare il sito www.lenovo.com

Per la stampa: Renata Zambelli - Lenovo (Italy) - 02 21080610 - renata_zambelli@it.lenovo.com

 

Roma, 08 Giugno 2006

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM