Vertice Franco-Italiano sull'Energia:
Luigi Paganetto parla delle prospettive di collaborazione Italia-Francia su tecnologie e ricerche per energia e ambiente - Comunicato ENEA

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Comunicati stampa contiene Vertice Franco-Italiano sull'Energia:
Luigi Paganetto parla delle prospettive di collaborazione Italia-Francia su tecnologie e ricerche per energia e ambiente

COMUNICATI STAMPA

Vertice Franco-Italiano sull'Energia:
Luigi Paganetto parla delle prospettive di collaborazione Italia-Francia su tecnologie e ricerche per energia e ambiente
"Le sfide dell'energia all'orizzonte 2020 e oltre.
La ricerca, lo sviluppo, la cooperazione internazionale, la geopolitica"


Il prof. Luigi Paganetto, Commissario Straordinario dell’ENEA, in occasione della sua partecipazione al vertice franco-italiano sull’energia “Le sfide dell’energia all’orizzonte 2020 e oltre. La ricerca, lo sviluppo, la cooperazione internazionale, la geopolitica”, che si tiene oggi a Parigi nell’ambito degli incontri bilaterali tra i Paesi dell’Unione Europea sulle problematiche energetiche per l’individuazione delle future strategie europee, ha evidenziato: “La sfida dell’energia passa attraverso lo sviluppo di competenze e innovazioni tecnologiche che trovano sostegno nella collaborazione tra Paesi. L’Unione Europa non ha ancora messo a punto una strategia comune sull’energia e le relative tecnologie. E’ fondamentale che i Paesi membri, con accordi bilaterali, si impegnino a portare avanti un programma energetico comune creando le necessarie aggregazioni per potenziare le attività di ricerca e di sviluppo tecnologico a più alto valore aggiunto di competenze, in una dimensione che realizzi la massa critica necessaria per progetti strategici e per definire indirizzi futuri.” “Vanno promossi  accordi di cooperazione scientifico-tecnologici tra i membri dell’Unione Europea che hanno già investito nella ricerca e sviluppo di tecnologie ad alta efficienza energetica e a basso impatto ambientale al fine di favorire un uso integrato di tutte le fonti energetiche disponibili, in particolare le fonti rinnovabili, e un maggiore impegno per il risparmio energetico.” 

I programmi dell’ENEA sono fortemente orientati allo sviluppo delle tecnologie energetiche e della gestione territoriale degli assetti energetici relativi all’insediamento, alla generazione e all’utilizzo delle varie fonti energetiche in un’ottica di rispetto ambientale e di valorizzazione territoriale, di crescita economica e di pluralità di accesso al mercato dell’energia.

Roma, 28 Settembre 2006

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM