ENEA per la Security. Presentazione di sperimentazioni e prototipi per la rilevazione di esplosivi - Comunicato ENEA

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Comunicati stampa contiene ENEA per la Security. Presentazione di sperimentazioni e prototipi per la rilevazione di esplosivi

COMUNICATI STAMPA

ENEA per la Security. Presentazione di sperimentazioni e prototipi per la rilevazione di esplosivi
Progetto ISOTREX


L’ENEA ha presentato oggi i risultati ottenuti delle attività scientifiche di sperimentazione condotte con il progetto ISOTREX, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma Security, finalizzato a sviluppare tecnologie laser in grado di rilevare impronte di esplosivi liquidi, solidi e gassosi. Il progetto, che ha richiesto oltre due anni di studi, è stato coordinato dall’ENEA e si è concluso lo scorso 30 giugno.

Hanno preso parte al progetto il CNR e tre partner industriali di livello internazionale: IPAC (Austria), VH&S (Germania) e TelCon (Italia) operanti nel settore delle tecnologie avanzate, con il significativo supporto del Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche (Ra.CIS) dell’Arma dei Carabinieri.

ENEA, come capofila del progetto, ha messo a punto una delle due apparecchiature prototipali da installare all’interno di siti sensibili come aeroporti, metropolitane, dogane e altre infrastrutture a rischio terrorismo, che sono in grado di individuare anche le tracce di sostanze esplosive. Questi due dimostratori tecnologici utilizzano le seguenti tecnologie: il LIBS (Laser Induced Breakdown Spectroscopy), che consente l’immediata identificazione di componenti base presenti in polveri o aereosoli, e il CRDS (Cavità Ring Down Spectroscopy), in grado di eseguire analisi di esplosivi allo stato gassoso. Quest’ultimo è stato sviluppato dal CNR insieme al suo partner industriale TelCon.

Le due tecnologie realizzate nell’ambito di ISOTREX potranno essere presto industrializzate e messe sul mercato per un utilizzo esclusivamente civile. Il progetto rappresenta un’importante sviluppo della ricerca applicata all’ambito della security e costituisce una risposta forte alle esigenze di sicurezza che hanno fatto seguito agli attentati terroristici di New York, Madrid e Londra.
 
Le tecnologie sviluppate nell’ambito di ISOTREX potrebbero successivamente ampliare la propria capacità di azione alla lotta contro il narcotraffico e ad eventuali accordi di programma con le forze dell’ordine italiane.

*ISOTREX - Integrated System for online trace explosives detection in solid and vapour state

Programma

   Trace explosive detection with laser spectroscopy

 

Roma, 10 Dicembre 2009

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM