Marie Curie Info Day all'ENEA per l'internazionalizzazione della ricerca - Comunicato ENEA

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Comunicati stampa contiene Marie Curie Info Day all'ENEA per l'internazionalizzazione della ricerca

COMUNICATI STAMPA

Marie Curie Info Day all'ENEA per l'internazionalizzazione della ricerca


L’ing. Giovanni Lelli, Commissario ENEA, ha aperto oggi a Roma i lavori del Marie Curie Info Day, sessione italiana del più ampio Marie Curie Actions Road Show, iniziativa promossa da ENEA in collaborazione con altri 4 istituti di ricerca europei con lo scopo di promuovere lo scambio di ricercatori al fine di rafforzare il potenziale umano nel settore della ricerca e della tecnologia a livello comunitario utilizzando gli strumenti di finanziamento messi a disposizione dal 7° Programma Quadro Europeo.

“L’ENEA è in prima linea nell’ambito dell’internazionalizzazione della ricerca – ha affermato Lelli – attraverso lo sviluppo di una serie di rapporti di collaborazione con i Paesi dell’Unione, con l’obiettivo di favorire lo scambio di competenze, il trasferimento tecnologico e l’integrazione dei programmi nazionali di ricerca. L’acquisizione di competenze innovative e il ricambio generazionale sono legati alla mobilità dei ricercatori nell’ambito degli organismi internazionali di ricerca più avanzati”.

All’evento, che per l’Italia è stato organizzato dall’ENEA, hanno preso parte alcuni fra i più importanti centri di ricerca europei quali Helmholtz Association of German Research Centres,  French Alternative Energies and Atomic Energy Commission (CEA), Technical University of Denmark (DTU) e Scientific and Technological Research Council of Turkey (TÜBITAK). Il Marie Curie Road Show intende presentare le eccellenze nell’ambito degli istituti di ricerca europei e fornire un punto di accesso diretto per i ricercatori interessati a fare la propria esperienza in un Paese diverso da quello di origine.

 

Roma, 23 Febbraio 2011

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM