La Rete Italiana LCA: sviluppi della metodologia di valutazione del ciclo di vita di prodotti e servizi - Comunicato ENEA

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Comunicati stampa contiene La Rete Italiana LCA: sviluppi della metodologia di valutazione del ciclo di vita di prodotti e servizi

COMUNICATI STAMPA

La Rete Italiana LCA: sviluppi della metodologia di valutazione del ciclo di vita di prodotti e servizi


Nel corso di un convegno che si è tenuto oggi all’ENEA sono state presentate le attività della rete italiana che ha sviluppato il metodo LCA (Life Cycle Assessment) per la valutazione del ciclo di vita dei prodotti e dei servizi, in grado di quantificare gli impatti ambientali di prodotti e servizi dall’origine alla fine, in un’ottica di sistema.

L’ing. Giovanni Lelli, Commissario dell’ENEA, in apertura dei lavori, ha evidenziato: “Uno dei pochi settori che cresce anche in periodi di crisi è quello della green economy, che si basa sull’integrazione tra aspetti energetico/ambientali ed innovazione, per riformulare prodotti e servizi in stretta relazione con il design; in questo contesto l'Italia può giocare molte carte, ma serve una diffusione su larga scala della cultura dell'eco-innovazione, di cui la disciplina delle valutazioni ambientali ed in particolare di LCA, sono un passaggio essenziale, obbligato e assolutamente prioritario”.

Ogni anno l’ENEA cura un’indagine sullo stato dell’arte della metodologia LCA in Italia, mettendo a punto un quadro di riferimento delle diverse realtà italiane che operano nel campo dell’analisi del ciclo di vita, rivolto alla comunità scientifica, alle imprese e alle pubbliche amministrazioni.

La Commissione europea considera la valutazione del ciclo di vita come lo strumento metodologico principale per promuovere l’eco-innovazione e la competitività in modo sostenibile, in quanto permette di effettuare uno studio completo degli impatti ambientali dei prodotti, e più in generale dei servizi e sistemi, considerandone tutte le fasi: estrazione e lavorazione delle materie prime, fabbricazione, trasporto, distribuzione, utilizzo ed eventuale riutilizzo, raccolta, stoccaggio, recupero e smaltimento finale.

Nata nel 2006 su iniziativa ENEA, la rete italiana di LCA conta oggi più di 400 iscritti ed ha come obiettivo principale quello di favorire la diffusione della metodologia LCA, attraverso lo scambio di informazioni e buone pratiche a livello nazionale.

L’ENEA è attiva nel settore LCA fin dal 1996, operando su un crescente numero di progetti, che gli hanno consentito di raggiungere una rilevanza nazionale ed internazionale, sia nel campo della ricerca che delle applicazioni e del trasferimento alle imprese, con particolare riferimento alle PMI.

www.reteltalianalca.it

Programma evento 

Dossier "La rete italiana LCA: Prospettive e Sviluppi del Life Cycle Assessment in Italia"

 

Roma, 08 Giugno 2011

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM