L'ENEA vince il premio "P.A. APERTA 2005" per la web accessibility - Comunicato ENEA

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Comunicati stampa contiene L'ENEA vince il premio "P.A. APERTA 2005" per la web accessibility

COMUNICATI STAMPA

L'ENEA vince il premio "P.A. APERTA 2005" per la web accessibility
FORUM PA - COMUNICATO STAMPA


"L'ENEA per la web accessibility" è il vincitore di "P.A. APERTA 2005", premio rivolto a tutte quelle amministrazioni che si sono distinte per il loro sforzo nel rendere fruibili i loro servizi alle fasce svantaggiate. Hanno partecipato al premio oltre 158 progetti, tra questi solo 26 sono entrati a far parte della rosa finale che raccoglie, valorizza e promuove le esperienze di eccellenza.

La cerimonia di premiazione si è svolta questa mattina nell'ambito del convegno di FORUM P.A. “Le azioni della Pubblica Amministrazione per l'accessibilità dei servizi”. L'ENEA è risultata vincitore per la categoria “azioni per l'accessibilità dei servizi on-line”.

A partire dal 2003, l’Unità Comunicazione dell'ENEA ha avviato uno studio per la realizzazione di siti web accessibili ed usabili prestando particolare attenzione alla valutazione con utenti reali.

Il progetto prevede l'elaborazione di linee guida ad uso interno, che in ottemperanza alle indicazioni di riferimento del W3C e del Regolamento attuativo della legge Stanca, delineano in maniera semplice e chiara gli accorgimenti tecnici e semantici da seguire nella realizzazione di siti web accessibili. Seguendo tale approccio sono stati realizzati i siti di alcuni dei Centri di ricerca dell'Ente (Trisaia, Bologna, Ispra, Brasimone) e del Progetto Solare Termodinamico. Altri siti sono in fase avanzata di realizzazione e saranno presto in linea.

La progettazione ha inteso raggiungere il livello di priorità (AAA), quello massimo indicato dal W3C.
L'aspetto innovativo del progetto è consistito nell'utilizzo di una metodologia di valutazione dei siti che ha combinato gli aspetti tecnici con quelli più soggettivi e legati agli utenti reali, che distingue tra valutazione condotta tramite "verifica tecnica", ossia "da esperti sulla base di parametri tecnici, anche con strumenti informatici" e valutazione attraverso "verifica soggettiva", '"articolata su più livelli di qualità ed effettuata con l'intervento del destinatario dei servizi, con particolare attenzione alle esigenze dei disabili, sulla base di considerazioni empiriche".

Questa valutazione ha fornito feedback importanti per modifiche e miglioramenti più generali che riguardano la presentazione e la chiarezza dei contenuti. Secondo un’idea di “progettazione universale”, infatti, il tener conto delle necessità degli utenti con esigenze speciali si riflette in un miglioramento generale del servizio di cui possono beneficiare tutti.

Roma, 11 Maggio 2005

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM