Commissione Industria del Senato visita gli impianti sperimentali di bioenergia del Centro ricerche ENEA Trisaia - Comunicato ENEA

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Comunicati stampa contiene Commissione Industria del Senato visita gli impianti sperimentali di bioenergia del Centro ricerche ENEA Trisaia

COMUNICATI STAMPA

Commissione Industria del Senato visita gli impianti sperimentali di bioenergia del Centro ricerche ENEA Trisaia


Una delegazione della Commissione Industria del Senato della Repubblica, composta dal Presidente Cesare Cursi e dal senatore Filippo Bubbico, insieme ai senatori regionali Maria Antezza, Felice Belisario, Carlo Chiurazzi, Cosimo Latronico, Guido Viceconte e dal consigliere della commissione dr. Edoardo Battisti, hanno visitato oggi i laboratori e gli impianti del Centro Ricerche ENEA Trisaia. La delegazione è stata accolta dal Commissario dell’ENEA, ing. Giovanni Lelli.

Il Presidente Cursi ha dichiarato: “La visita ha permesso alla Commissione di constatare l’importante contributo che il Centro ENEA di Trisaia offre al territorio lucano e a tutto il Mezzogiorno in termini di innovazione e di ricerca nei settori energetico-ambientali, grazie alle competenze scientifiche ed alla dotazione impiantistica di livello tecnologico elevatissimo”.
In particolare, sono stati visitati gli impianti sperimentali per la produzione di Biocarburanti e per la produzione di energia elettrica da biomassa.

Nei laboratori e impianti della Trisaia  si studiano processi di produzione del bioetanolo utilizzando la tecnologia Steam Explosion, che permette la conversione di biomasse residuali, e che rappresenta una soluzione alternativa a quelle attuali basate principalmente su prodotti legati al “food”, quali zucchero e amido.
Inoltre, presso il Centro sono presenti diversi tecnologie di gassificazione ed è stato realizzato un impianto di gassificazione a  letto fluido ricircolante da 1 MW, di cui l’ENEA detiene il brevetto, in grado di produrre biocarburanti di sintesi di seconda generazione, ma anche combustibili gassosi ad alto contenuto di idrogeno.

Il programma ha previsto la visita al laboratorio solare, che svolge attività di R&S nel settore delle tecnologie del solare termico a bassa e media temperatura, e che ha la funzione di offrire anche servizi di qualificazione di componenti e sistemi.
Presso i laboratori Biotecnologici la delegazione ha potuto conoscere le strutture e gli impianti in cui si svolgono le attività di ricerca e sviluppo nel settore delle biotecnologie applicate ai settori agroindustriale, agroalimentare e agro energetico. Presso le strutture AGROBIOPOLIS sono stati illustrati i processi di selezione e di ottenimento di sostanze bioattive e metaboliti di interesse per i settori alimentare, chimico-farmaceutico ed energetico a partire da prodotti alimentari e non alimentari.

Le attività riguardanti la gestione del ciclo dei rifiuti, la gestione della risorsa idrica, le bonifiche e la riqualificazione ambientale, lo sviluppo di tecniche separative per il recupero di materiali strategici, come le terre rare, sono state illustrate presso gli impianti di Tecnologie Ambientali.

La visita si è conclusa presso i laboratori di Tecnologie dei Materiali che si occupano di tecniche di saldature laser e dello sviluppo di nuovi materiali e  componenti  per l’incremento  in tutti i settori dell’efficienza energetica.
Un’importante opportunità di sviluppo sia economico sia culturale potrebbe derivare dalla realizzazione, presso il Centro ENEA di Trisaia, dell’esperimento di fusione FAST. Il progetto ha un altissimo contenuto scientifico con un respiro fortemente internazionale, vedrebbe la partecipazione attiva della comunità scientifica mondiale ed avrebbe inoltre un impatto economico ed occupazionale rilevante.

Il Commissario dell’ENEA, insieme alla Commissione Industria, ha incontrato le rappresentanze sindacali unitarie, alle quali ha confermato il suo impegno per risolvere le criticità relative alle spese di funzionamento del Centro determinate dalle riduzioni di fondi in conseguenza dei tagli agli Enti di ricerca.

Il Commissario dell’ENEA, Giovanni Lelli, nel corso della visita ha dichiarato: “Accelerare i processi di innovazione che accrescono la competitività del sistema industriale nazionale e regionale  è di fondamentale importanza soprattutto in un momento in cui è necessario dare impulso allo sviluppo economico. L’ENEA mette a disposizione un bagaglio scientifico e tecnologico, nei settori delle agrobiotecnologie, delle fonti rinnovabili e dell’innovazione tecnologica, pronto per supportare la realizzazione di nuovi progetti innovativi in grado di agganciare la ripresa”.

 

Trisaia, 01 Giugno 2012

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM