L’Arca di San Giovanni Battista di nuovo in processione a Genova grazie alla realizzazione del supporto anti-shock dell’ENEA - Comunicato ENEA

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Comunicati stampa contiene L’Arca di San Giovanni Battista di nuovo in processione a Genova grazie alla realizzazione del supporto anti-shock dell’ENEA

COMUNICATI STAMPA

L’Arca di San Giovanni Battista di nuovo in processione a Genova grazie alla realizzazione del supporto anti-shock dell’ENEA
Protocollo d’Intesa ENEA-MiBAC-Arcidiocesi di Genova


Un sofisticato supporto tecnologico messo a punto dall’ENEA, in grado di assorbire urti, vibrazioni e sobbalzi, ha reso di nuovo possibile trasportare in processione l’antica Arca di San Giovanni Battista con le ceneri del Santo, che si tiene tradizionalmente il 24 giugno per le strade di Genova. La processione non avveniva più ormai da otto anni a causa della fragilità dell’Arca, risalente a circa cinquecento anni fa, per evitarle i microtraumi dovuti ad urti e agli eccessivi ondeggiamenti durante il percorso.

Questo capolavoro di arte e simbolo di fede, che ha la forma di una cattedrale e poggia su una base di legno, è stata recentemente sottoposta ad interventi di restauro per rendere più solide le delicate decorazioni ad oreficeria, ed è stata ora dotata anche di speciali dispositivi anti-shock installati al di sotto della base. Il supporto è stata progettato appositamente dall’ENEA tenendo conto delle dinamiche e delle sollecitazioni a cui è sottoposto il manufatto durante il percorso processionale. Il sistema consente allo stesso tempo anche il monitoraggio continuo dell’Arca, registrandone l’assetto, le vibrazioni, gli shock di qualsiasi tipo, nonché i dati relativi a temperatura ed umidità.

La progettazione e realizzazione del dispositivo è frutto di un Protocollo d’intesa sottoscritto da ENEA, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Liguria, Arcidiocesi di Genova e Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Liguria.

 

Nota tecnica

 

 

Genova, 25 Giugno 2012

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM