energia=E=einstein - Comunicato ENEA

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Comunicati stampa contiene energia=E=einstein

COMUNICATI STAMPA

energia=E=einstein


Si inaugura venerdì 18 novembre p.v. alle ore 11.00, presso la Centrale Montemartini di Roma, la "Mostra energia=E=einstein", con un incontro stampa alla presenza dell'Assessore alle Politiche Culturali Gianni Borgna, del Rettore di Roma Tre Guido Fabiani, e del Commissario Straordinario dell'ENEA Luigi Paganetto.

La mostra è ospitata nella Centrale Montemartini, uno straordinario esempio di archeologia industriale riconvertito a Museo, nuovo polo espositivo dei Musei Capitolini, dove convivono, accanto ai vecchi macchinari, capolavori della scultura antica.

L'esposizione è organizzata dal Dipartimento di Fisica dell'Università Roma Tre e dall'ENEA e ha avuto il sostegno della Fondazione Antonio Ruberti e dell'INFN.

La mostra è promossa nell'ambito delle manifestazioni dell'anno mondiale della fisica, proclamato dall'UNESCO per celebrare il centenario della pubblicazione dei lavori scientifici di Einstein che rivoluzionarono la fisica moderna.

Il percorso si snoda attraverso le scoperte del grande scienziato, tracciando un filo rosso che le collega alle più moderne forme di utilizzazione dell'energia: le energie rinnovabili (sole, vento, biomasse, idrogeno) e l'energia nucleare (da fissione e da fusione). L'itinerario si chiude con una riflessione sull'influenza dell'energia sullo sviluppo del pianeta e sull'equilibrio dell'ambiente.

Le applicazioni delle teorie di Einstein e le diverse forme di sfruttamento delle energie rinnovabili vengono spiegate con esperimenti e con filmati.

Le visite sia per le scuole che per il pubblico adulto saranno accompagnate da guide scientifiche. Per le scolaresche e per i gruppi è necessaria la prenotazione al n. 06 87186073.

La mostra rimarrà aperta tutti i giorni, tranne il lunedì, fino all'8 gennaio 2006.

Fisico, matematico, filosofo e pacifista, Albert Einstein è stato uno dei più importanti studiosi del XX secolo. Grazie al suo genio, il 1905 fu denominato l'"annus mirabilis" per la fisica per i mutamenti radicali apportati al nostro modo di vedere il cosmo, dall'infinitamente piccolo all'infinitamente grande. Einstein pubblicò in quell'anno sei lavori scientifici che introdussero idee rivoluzionarie su tre questioni fondamentali alla base della fisica moderna: l'esistenza degli atomi, la natura della luce, i concetti di spazio, tempo, materia ed energia.

Questi suoi lavori sono stati il punto di partenza per lo sviluppo di tecnologie oggi ampiamente utilizzate. Solo per ricordarne alcune, l'effetto fotoelettrico è alla base delle celle solari e dei rivelatori elettronici di luce e consente il funzionamento di macchine fotocopiatrici e macchine fotografiche. La relatività fornisce le correzioni necessarie al funzionamento del GPS ed è stata il punto di partenza per lo sfruttamento dell'energia nucleare.

Inoltre gli studi di Einstein sull'emissione stimolata di radiazione hanno permesso di costruire i laser utilizzati oltre che nei lettori DVD e CD, e nei lettori di codici a barre, anche nei giroscopi degli aeroplani, negli strumenti medici e nei segnali di comunicazione attraverso fibre ottiche.

Roma, 17 Novembre 2005

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM