Energia: Bill Gates al Centro Ricerche di Eccellenza ENEA di Frascati - Comunicato ENEA

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Comunicati stampa contiene Energia: Bill Gates al Centro Ricerche di Eccellenza ENEA di Frascati

COMUNICATI STAMPA

Energia: Bill Gates al Centro Ricerche di Eccellenza ENEA di Frascati


Bill Gates, fondatore di Microsoft e uno degli uomini più influenti al mondo è stato oggi pomeriggio in visita  ai laboratori del Centro dell’ENEA di Frascati, riconosciuti per l’eccellenza nella ricerca.
Gates, che è stato accompagnato dal Commissario dell’ENEA Federico Testa, è interessato alle attività nel campo della ricerca "di frontiera". La visita si  è protratta per alcune ore e ha dato ai ricercatori la possibilità di illustrare in maniera approfondita l'attività di ricerca avanzata dell'Agenzia.

Gli Stati Uniti hanno coinvolto l’ENEA, unica Agenzia non statunitense, in un programma di ricerca  di grande importanza scientifica in relazione alle attività svolte nel Centro.  A conferma di ciò, nel 2010 è stato siglato un Accordo Internazionale, della durata di quattro anni, con il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti d’America, che prevede il coinvolgimento del Naval Research Laboratory di Washington DC (NRL), inoltre la  Texas Tech University ha recentemente  espresso un forte interesse a collaborare con ENEA.  Infine sono attive collaborazioni  con lo SRI Institute  della California e con l’Istituto SKINR dell’Università del Missouri.

Il Ministero dello Sviluppo Economico sostiene le attività di ricerca dell'ENEA,  anche alla luce del fatto che le stesse interessano l'industria italiana, che grazie al know-how sviluppato dall’Agenzia, ha aumentato il livello di competitività a livello internazionale.

''Come ENEA - ha dichiarato Federico Testa - siamo orgogliosi che la nostra ricerca e i nostri ricercatori abbiano sviluppato competenze e risultati tali da attrarre interesse a livello internazionale. Per progredire ulteriormente - ha aggiunto - in settori che richiedono conoscenze e dotazione strumentale di altissimo livello, sono essenziali la collaborazione con laboratori di eccellenza e con l’industria''.
 
Il Centro ENEA di Frascati sorge a 20 km circa da Roma ed è uno dei maggiori poli di ricerca a livello nazionale e internazionale dedicato allo studio e allo sviluppo, sin dagli anni ’50, nei campi della fusione nucleare, delle sorgenti laser e degli acceleratori di particelle. Si tratta di uno dei Centri leader a livello mondiale nella ricerca sulla fusione nucleare sin dagli anni ’50, fra i primi a realizzare l’impianto Frascati Tokamak Upgrade, un sofisticatissimo macchinario per gli studi sulla fusione. Negli ultimi 20 anni, sono stati depositati oltre 50 brevetti nel settore della fusione, ma non solo, con importanti ricadute in termini di trasferimento tecnologico e di commesse economiche per le imprese nazionali.

Negli oltre 90 edifici con impianti, laboratori ed uffici che si estendono su una superficie edificata di 36.000 m2, lavorano circa 460 dipendenti ENEA di cui il 30% donne e ogni giorno vengono ospitati oltre un centinaio di ospiti, tra borsisti (italiani e stranieri), laureandi, visitatori, dipendenti di enti, amministrazioni, università e altri organismi pubblici e privati.

Nel settore della fusione, l’Unità tecnica diretta dall’ing. Aldo Pizzuto,  è impegnata in particolare nelle tecnologie della fusione a confinamento magnetico e inerziale e nelle tecnologie specifiche derivanti dalle ricerche sulla fusione quali la superconduttività, l’interazione neutroni-materia, i materiali, la manutenzione automatizzata. La ricerca sulla Fusione Nucleare impegna circa 215 dei 416 dipendenti di Frascati e si propone di utilizzare l’energia delle stelle per produrre elettricità in modo sicuro e sostenibile (per ulteriori informazioni  http://www.fusione.enea.it/WHAT/index.html.it).
 
L'ENEA partecipa alla realizzazione del progetto internazionale ITER (International Thermonuclear Experimental Reactor) che rappresenta il prossimo passo nello sviluppo dell'energia di fusione, dando sostanziali contributi nei campi della superconduttività, dei componenti interfacciati al plasma, della neutronica, della sicurezza, del remote handling e della fisica del plasma (http://www.fusione.enea.it/PROJECTS/iter/index.html.it).

Un altro filone di ricerca molto rilevante del Centro ENEA di Frascati è lo sviluppo di applicazioni delle radiazioni relative a:
•    sorgenti laser (a gas, a stato solido, a elettroni liberi) e applicazioni laser nel campo della diagnostica (ambientale, industriale e medicale), dei nano e micro sistemi, della metrologia e della visione laser;
•    acceleratori di elettroni e protoni per applicazioni scientifiche, medicali e industriali;
•    protezione dell’ambiente e pianificazione territoriale.

Negli anni, il Centro ENEA di Frascati ha intensificato l’attività di trasferimento tecnologico verso il mondo industriale per accrescere la competitività del sistema economico nazionale.

L’ENEA è l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA) ed è la seconda maggiore istituzione nazionale per la ricerca con circa 2700 dipendenti in 11 centri su tutto il territorio. Le sue attività riguardano, in particolare:  efficienza energetica, fonti rinnovabili, fusione nucleare, ambiente e clima, sicurezza e salute, nuove tecnologie, ricerca di Sistema Elettrico.

L’ENEA mette a disposizione del sistema Paese competenze multidisciplinari e una consolidata  esperienza nella gestione di progetti complessi. In particolare, l’Agenzia esegue attività di ricerca di base, mission oriented e industriale avvalendosi di competenze ad ampio spettro e di impianti sperimentali, laboratori specializzati, strumentazioni avanzate; sviluppa nuove tecnologie e applicazioni avanzate; diffonde e trasferisce i risultati ottenuti favorendone la valorizzazione a fini produttivi; fornisce a soggetti pubblici e privati servizi ad alto contenuto tecnologico, studi, misure, prove e valutazioni; svolge attività di formazione e informazione protese ad accrescere le competenze di settore e le conoscenze del pubblico.

Dall’agosto scorso, il ministro Federica Guidi ha nominato come Commissario dell’Agenzia Federico Testa, professore ordinario di economia e gestione delle imprese e Direttore del Dipartimento di economia aziendale all’Università di Verona.

Per ulteriori approfondimenti sulle attività di ricerca sulla fusione vedi i video ai link:


http://webtv.enea.it/Members/webtvadmin/videos/raffreddamento-fusione-litio.mpg/view

http://webtv.enea.it/Members/webtvadmin/videos/frascati-neutron-generator.mpg/view

http://webtv.enea.it/Members/webtvadmin/videos/hot-radial-pressing-divertor-iter-fusion.mpg/view 


http://webtv.enea.it/Members/webtvadmin/videos/fusione-bassa-temperatura-critica-iter.mpg/view



RF detection and anomalous heat production during electrochemical loading of deuterium in palladium (V. Violante, E. Castagna, S. Lecci, M. Sansovini, F. Sarto)

 

 

Energy: Bill Gates visits the ENEA Research Centre of excellence
in Frascati


This afternoon the founder of Microsoft and one of the most influential men in the world, Bill Gates, accompanied by ENEA’s Commissioner, Federico Testa, has visited the laboratories of the ENEA Frascati Research Centre, renowned for their excellence research.
Gates is interested in getting deeper knowledge of the activities of frontier research. During his few-hour visit researchers had the chance to give an insight into the Agency’s advanced research activities.

The United States have involved ENEA, the only non-US Agency, in a research program of the utmost scientific importance, related to the activities carried out in the Centre. Actually, a four-year international agreement was signed with the U.S. Department of Defense in 2010, involving the U.S. Naval Research Laboratory (NRL) in Washington DC, and recently the Texas Tech University has expressed its strong interest in further collaborating with ENEA. The Agency also boasts collaborations with the SRI  Institute in California and the SKINR Institute at the University of Missouri.

The Italian Ministry of Economic Development supports ENEA research, and even more so in the light of the know-how it develops, boosting industry competitiveness worldwide, also.

''As ENEA - stated Federico Testa – we are proud of our research and our researchers, who have developed expertise and results such as to arouse the international interest. To make further progress in sectors requiring the highest level of know-how and equipment, collaboration with excellence laboratories and industry is crucial'' he said.
    
Located 20 km far from Rome, the ENEA Frascati Research Centre  is one of the major research poles in Italy and worldwide, and its R&D is dedicated to nuclear fusion, laser sources and particle accelerators. It has been one of the world’s leading Centres for nuclear fusion research since the 1950s, and among the first to develop the Frascati Tokamak Upgrade, a highly sophisticated machine to research on nuclear fusion. Over the last two decades, more than 50 nuclear fusion patents have been registered for nuclear fusion and other research sectors, with significant spin-offs in terms of technology transfer and economic orders for national companies.

Equipped with facilities, laboratories and offices spreading over an area of 36.000 m2, more than 90 buildings host some 460 ENEA staff employees, 30% of which are women, together with about 100 guests visiting the Center everyday: Italian and foreign fellows, senior students, visitors, staff from other bodies, public administrations, universities and other public and private organizations.
   
As regards nuclear fusion, the Technical Unit headed by Aldo Pizzuto conducts research on nuclear magnetic and inertial confinement and on specific technologies derived from research on nuclear fusion, namely superconductivity, neutron-matter interaction, automated maintenance. In the Frascati Centre, 215 out of 416 staff employees are dedicated to Nuclear Fusion research, which is intended to use energy from stars in order to produce electricity safely and sustainably (more information at: http://www.fusione.enea.it/WHAT/index.html.it).
   
ENEA takes part in the international project named ITER (International Thermonuclear Experimental Reactor), which represents a next step ahead towards the development of fusion energy thanks to its substantial contribution in the fields of superconductivity, plasma interface components, neutronics, security, remote handling, and plasma physics.  http://www.fusione.enea.it/PROJECTS/iter/index.html.en

Another outstanding research front promoted in the ENEA Frascati Centre is the development of applications of radiations as related to:
•    laser sources (gas, solid, free-electron) and laser applications for diagnostics (environmental, industrial, medical), nano- and micro-systems, metrology, and laser vision;
•    electron and proton accelerators for scientific, medical and industrial applications;
•    environmental protection and territorial planning.

The ENEA Frascati Research Centre has intensified its technology transfer to the industrial community over the years, thus contributing to make the Italian economic system increasingly competitive.
   
ENEA is the Italian National Agency for New Technologies, Energy and Sustainable Economic Development, and is the second major Italian research organization with around 2700 staff employees distributed in its 11 research centers all over the national territory. The Agency’s activities are focused on: energy efficiency, renewable energy sources, nuclear fusion, the environment, climate, safety and security, new technologies, Electric System Research.

ENEA provides the Country system with multidisciplinary skills and a consolidated experience in managing complex projects. Specifically, the Agency:
-     conducts basic, mission-oriented, and industrial research relying on a wide range of skills and experimental facilities, specialized laboratories, advanced equipment;
-    develops new technologies and advanced applications, disseminates and transfers the results obtained, encouraging their exploitation for production purposes;
-    provides public and private subjects with high-tech services, studies, measurements, tests and assessments;
-    delivers training courses and disseminates information with a view to increase skills, know-how and public knowledge.

Last August, the Minister of Economic Development, Federica Guidi, appointed Federico Testa as the Agency’s Commissioner. He is Professor of Economics and Management, and Director of the Business Administration Department at the University of Verona.

Additional information on nuclear fusion research is available at the following links:

http://webtv.enea.it/Members/webtvadmin/videos/raffreddamento-fusione-litio.mpg/view

http://webtv.enea.it/Members/webtvadmin/videos/frascati-neutron-generator.mpg/view


http://webtv.enea.it/Members/webtvadmin/videos/hot-radial-pressing-divertor-iter-fusion.mpg/view

http://webtv.enea.it/Members/webtvadmin/videos/fusione-bassa-temperatura-critica-iter.mpg/view



RF detection and anomalous heat production during electrochemical loading of deuterium in palladium (V. Violante, E. Castagna, S. Lecci, M. Sansovini, F. Sarto)

 

Bill Gates and Lowell Wood

 

 

Frascati, 12 Novembre 2014

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM