Messo a punto un software per la valutazione dell'impatto ambientale - Comunicato ENEA

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Comunicati stampa contiene Messo a punto un software per la valutazione dell'impatto ambientale

COMUNICATI STAMPA

Messo a punto un software per la valutazione dell'impatto ambientale


L'ENEA organizza nelle giornate del 17 e 18 marzo 2005 (orario 9.00 -18.00), presso 'l'Aurelia Convention Center di Roma - Grand Hotel Palazzo Carpegna (Via Aurelia 481) un convegno per presentare i risultati ottenuti con il Progetto ISHTAR. Si tratta di un progetto finalizzato all'ottimizzazione delle politiche ambientali urbane, al miglioramento della qualità della vita e alla conservazione del patrimonio artistico attraverso la realizzazione di un software integrato in grado di valutare l'impatto ambientale di interventi sull'ambiente urbano. I fattori presi in considerazione per la valutazione dell'impatto ambientale sono la salute, l'efficienza e la sicurezza del sistema di trasporto, i beni monumentali. Roma, Bologna, Grenoble, Bruxelles, Parigi, Graz ed Atene sono le città che sono state prese in esame per testare il software per il loro mix ampio e variato di condizioni ambientali, urbane e di trasporto.

Interverranno alla conferenza che avrà il Direttore Generale dell'Enea, Ing. Giovanni Lelli, e il Capo Progetto Ing. Emanuele Negrenti.

La Commissione Europea ha finanziato il Progetto nell'ambito del V Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo, con un budget di circa 1.6 M Euro, coprendo oltre la metà dei costi previsti. L'ENEA, che ha svolto il ruolo di coordinatore del Progetto, ha ottenuto un finanziamento di circa 300.000 euro. Partecipano al Progetto anche altri istituti nazionali di ricerca, imprese private e altri 7 partner appartenenti a diversi Paesi dell'Unione Europea, nonché alcune grandi città europee scelte come primi utenti del software finale.

file in formato pdfScarica programma convegno

Roma, 15 Marzo 2005

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM