Pronta cicatrizzazione e ferite sterili con le "cure verdi" dell'ENEA.
Le applicazioni sugli animali - Comunicato ENEA

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Comunicati stampa contiene Pronta cicatrizzazione e ferite sterili con le "cure verdi" dell'ENEA.
Le applicazioni sugli animali

COMUNICATI STAMPA

Pronta cicatrizzazione e ferite sterili con le "cure verdi" dell'ENEA.
Le applicazioni sugli animali


L'ENEA ha presentato in occasione del convegno "composizione fitoterapia per la cura delle lesioni esterne" i risultati della sperimentazione clinica condotta su diverse specie animali curate con un preparato innovativo, un prodotto naturale alternativo a quelli di sintesi chimica, a base di estratti di piante con proprietà curative (MIX 557- BREVETTO ENEA).

Il decorso dei casi clinici trattati con il composto è stato seguito e documentato anche fotograficamente per mostrarne le effettive proprietà cicatrizzanti, antinfiammatorie, antibatteriche, antidisidratative e lenitive per il trattamento di lesioni esterne di diversa estensione e natura. Il MIX 557 è composto da una miscela in olii naturali di estratti da piante (la composizione è ancora segreta) le cui proprietà terapeutiche appaiono sorprendenti, in particolare per quel che riguarda due aspetti:

  • il MIX ha la capacità di regolare il processo cicatriziale eliminandone le complicazioni; spesso i normali disinfettanti ostacolano e ritardano la cicatrizzazione, utilizzando questo composto, invece, tutto il processo avviene in tempi notevolmente più rapidi; inoltre, risultati molto promettenti sono stati ottenuti nella cura del cheloide (difetto di cicatrizzazione) negli equini;
  • il MIX ha effetti repellenti contro gli insetti; qualunque ferita viene normalmente colonizzata da larve di ditteri (le comuni mosche), utilizzando questo composto si ottiene un effetto repellente della durata di 24 ore per cui è sufficiente un medicamento al giorno per mantenere "pulita" la ferita.

Il MIX 557, presenta ampie potenzialità di applicazioni e si potrebbe presto passare anche ad una sua sperimentazione sull'uomo in particolare per la cura delle ustioni. In futuro, potrebbe essere utilizzato come pronto intervento per emergenze militari o civili, come medicamento per ospedali che lavorano in condizioni di emergenza, come medicamento per i villaggi sperduti dei paesi in via di sviluppo, oltre che, naturalmente come medicamento per uso veterinario.

Roma, 02 Dicembre 2005

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM