Il David di Michelangelo a prova di terremoto - Tecnologie antisismiche

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]


QUALCHE SPUNTO SU...

Il David di Michelangelo a prova di terremoto


Opere d’arte di assoluto valore per l’umanità, come il David di Michelangelo, grazie al sistema messo a punto all’ENEA saranno al sicuro dai terremoti.



Presso il Centro Ricerche della Casaccia, infatti, è stato realizzato un progetto per la messa in sicurezza della statua, in modo da prevenire eventuali danni dovuti a scosse sismiche.


Una serie di test su “tavole vibranti” ha già simulato movimenti tellurici su una statua a grandezza naturale, riproduzione della “Venere al Bagno” custodita alla Galleria Colonna, protetta alla base con isolatori sismici innovativi in marmo e acciaio-ceramica.



Una tecnica analoga sarà applicata al capolavoro di Michelangelo: sarà installata una base antisismica in marmo ed acciaio-ceramica sotto l’attuale basamento - senza che esso venga minimamente toccato -
 gli isolatori sismici sono dispositivi composti da sfere in marmo, ceramica o acciaio che, non avendo attrito, scivolano entro alloggiamenti anch’essi marmo o acciaio-ceramica in situazioni di vibrazione, disgiungendo i movimenti del terreno dal moto del basamento della statua. La nuova base antisismica, poiché dotata di dispositivi a rigidezza e smorzamento pressoché nulli assicura il massimo di protezione contro i terremoti.



Nelle prove sulla “Venere al Bagno” a grandezza naturale le tavole vibranti dell’ENEA hanno riprodotto sperimentalmente una serie di terremoti simili a quello di Colfiorito in Umbria, fino ad arrivare ad un sisma 5 volte superiore.



Le moderne tecniche di controllo delle vibrazioni sismiche rivestono grande interesse per la protezione del patrimonio culturale e in particolare dei musei e delle zone archeologiche che custodiscono opere di grande pregio e vulnerabili alle vibrazioni. L’ENEA ha quindi messo a disposizione le sue competenze per lo sviluppo di questi innovativi isolatori antisismici, venendo incontro alle richieste di collaborazione da parte di università ed aziende specializzate nella progettazione e installazione di appoggi strutturali e sistemi antisismici.



Tra le applicazioni realizzate dall’ENEA in collaborazione con Università e PMI citiamo la protezione di altre opere d’arte, come i famosi Bronzi di Riace, il Satiro danzante di Mazara del Vallo e l’Imperatore Germanico del Museo Archeologico di Perugia.


Per saperne di più:

 

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM