Cosa sono le sieroproteine - Siero di latte: la ricerca ENEA per la sua valorizzazione - Agricoltura eco-sostenibile, agroindustria, biotecnologie

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]

Sei in: Home contiene Qualche spunto su... contiene Agricoltura eco-sostenibile, agroindustria, biotecnologie contiene Siero di latte: la ricerca ENEA per la sua valorizzazione

QUALCHE SPUNTO SU...

Cosa sono le sieroproteine


Con il termine sieroproteine si intende una famiglia di proteine che rimane nel siero a seguito del processo di caseificazione. Tale processo infatti consiste nella precipitazione delle caseine del latte e di parte del grasso. Le sieroproteine costituiscono un prodotto ad altissimo valore biologico (assimilabile dall’organismo al 95%) e sono presenti nel latte di vacca, capra e pecora in concentrazioni che variano da una specie animale all’altra. Le sieroproteine vengono recuperate dall’industria casearia solo in minima parte, attraverso la produzione della ricotta, un prodotto dai consumi comunque limitati, specialmente al nord Italia. Vantando ottime proprietà funzionali, vengono impiegate anche per assorbire l’acqua, formare gel ed emulsioni, ma anche per sostituire il sapore del grasso ed esaltare gusto e aromi dei cibi in generale; per questo entrano a pieno titolo nell’industria alimentare e quindi nei settore di pasta, cioccolato, biscotti, maionese, sughi, gelati e via dicendo.
L’impiego richiesto da parte delle industrie di sieroproteine in polvere, che al momento l’Italia è costretta ad importare da USA, Germania, Olanda, Francia e Nuova Zelanda, è di circa 40.000 tonnellate l’anno. Secondo uno studio di fattibilità dalla commercializzazione italiana di queste sostanze, per produrre integratori alimentari per lo sport ed il benessere, si possono ottenere ricavi dell’ordine dei 4.000 milioni di euro l’anno.


Per saperne di più:

 

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM