A Brindisi un Centro sui nuovi materiali - Nuovi materiali

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]


QUALCHE SPUNTO SU...

A Brindisi un Centro sui nuovi materiali


Cosa hanno in comune un rasoio da barba, una racchetta da tennis, un involucro di una caramella e ancora un paio di occhiali da sole? La ricerca o meglio la ricerca sui materiali di cui sono fatti. La lama che rade perfettamente senza tagliare la pelle del viso o la lente che non riflette la luce sono frutto di lunghi studi sulla materia, per trasformarla migliorandone qualità e prestazioni. E’ questo l’obiettivo dei ricercatori del Centro di Brindisi dove, nonostante le difficoltà del settore in Italia, sono stati raggiunti risultati di eccellenza. Traguardi dati per scontato, frutto invece di anni di lavoro per la preparazione di materiali e il relativo sviluppo tecnologico per il loro trattamento. A spiegare questo mondo poco appariscente, di cui però tutti usufruiamo senza accorgersene, è Gaetano Maurizio Monti, che dal 2001 dirige il Centro con una settantina di persone tra ricercatori, tecnici e borsisti. “A Brindisi nel tempo, si sono realizzate alcune condizioni necessarie per la nascita di un polo di ricerca grazie al forte interesse non soltanto dell’ENEA, ma anche degli enti locali e delle imprese”. Con 43 laboratori all’avanguardia, il Centro ENEA è  diventato l’anima della cosiddetta ‘Cittadella della Ricerca’, un comprensorio dove ha sede il Polo Universitario Brindisino, e dove molte imprese e un consorzio di ricerca hanno deciso di svolgere le loro attività. L’obiettivo è promuovere la ricerca e l’innovazione, trasferendo i risultati al mondo produttivo e imprenditoriale, con particolare riferimento alle realtà locali delle piccole e medie imprese. “Il punto chiave per avere un parco di strumentazione di così alto livello - spiega Monti - è avere sì investimenti sia pubblici sia privati, ma soprattutto essere dotato di una qualità del personale tecnico non facilmente raggiungibile: questo è il vero patrimonio”. Una carta vincente, la cui valenza esce dai confini regionali, per affermarsi anche a livello internazionale.

Centro Ricerche Brindisi
Centro Ricerche Brindisi. Edificio che ospita la Direzione di Centro. 

Per saperne di più:

 

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM