Le potenzialità del Fotovoltaico: Bolletta energetica verde e conveniente - Energia fotovoltaica - Fonti rinnovabili ed energie alternative

[ Vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu di servizio per contatti e mailing list;
Menu delle aree del sito per la stampa;
Contenuti
Informazioni sul sito

[ Torna inizio pagina ]

[ Torna inizio pagina ]


QUALCHE SPUNTO SU...

Le potenzialità del Fotovoltaico: Bolletta energetica verde e conveniente


Intervista a Carlo Privato

Liberarsi dalla schiavitù del petrolio. Più che una scelta appare sempre più una priorità assoluta. Le energie rinnovabili per fare fronte ad un fabbisogno ogni giorno più elevato di energia. L’acqua, il vento, ma soprattutto il sole per produrre, attraverso la tecnologia fotovoltaica, energia pulita e sicura. Una strada, quella del fotovoltaico, in cui l’ENEA crede da sempre e su cui lavora e fa ricerche ormai da molti anni.

Nel Centro di Ricerche di Portici, alle porte di Napoli, e nell’Area sperimentale di Monte Aquilone, a Manfredonia in provincia di Foggia, opera un gruppo di tecnici, coordinati dall’Ingegner Carlo Privato, che spazia dagli studi sulle celle fotovoltaiche alle problematiche sui grandi impianti. Ricerche che potrebbero aiutare l’Italia ad incrementare quella minuscola percentuale di energia elettrica prodotta con tecnologie che non inquinano l’ambiente.

“L'Italia non possiede riserve significative di fonti fossili – spiega l’ingegner Privato, responsabile Area Fotovoltaica del Dipartimento Tecnologie per l'Energia, Fonti Rinnovabili e Risparmio Energetico - ma da esse ricava circa il 90% dell'energia che consuma, con una rilevante dipendenza dall'estero. I costi della bolletta energetica, già alti, per l'aumento della domanda internazionale rischiano di diventare insostenibili per la nostra economia con le sanzioni previste in caso di mancato rispetto degli impegni di Kyoto. La transizione verso un mix di fonti di energia con un peso sempre maggiore di rinnovabili è, pertanto, strategica per un Paese come il nostro dove, tuttavia, le risorse idrauliche e geotermiche sono già sfruttate appieno e i siti adatti per gli impianti eolici e per estese colture di biomasse sono limitati. L'energia solare è l'unica risorsa non inquinante (CO2-free) di cui si dispone in misura adeguata alle esigenze di sviluppo. È chiaro, quindi, che nella strategia complessiva sulle rinnovabili dell'ENEA le attività di Ricerca e Sviluppo nel settore delle tecnologie fotovoltaiche occupano uno spazio di primaria importanza. Il Centro Ricerche di Portici e l’Area Sperimentale di Monte Aquilone costituiscono il principale riferimento italiano del settore con circa 40 ricercatori e tecnici impegnati su tecnologie innovative e di elevata valenza strategica per lo sviluppo industriale. In mancanza di specifici incentivi, la diffusione del fotovoltaico è ancora limitata dall'alto costo della tecnologia commerciale: il Silicio mono e policristallino in wafer (piccole lastre di silicio dello spessore di qualche decimo di millimetro). Questa rappresenta circa il 90% del mercato attuale e, essendo matura industrialmente, non potrà che consentire miglioramenti marginali e ridotte economie di scala”.

- È pensabile, quindi, che produrre energia elettrica con il fotovoltaico costerà sempre meno ?
“La risposta è sì, ma occorre cambiare strategia. Oggi, oltretutto, abbiamo una forte carenza di silicio, un fenomeno conosciuto nel mondo con l’espressione "shortage di Silicio", cioè la difficoltà nel reperire materia prima sul mercato, per l'elevata domanda dell’industria fotovoltaica ed elettronica, con forte tendenza al rialzo dei prezzi dei moduli fotovoltaici e allungamento dei tempi di consegna. Questi elementi sono alla base della necessità di guardare per il futuro a tecnologie diverse, in grado di condurre ad una sostanziale riduzione dei costi di sistema e a superare il problema della disponibilità di materia prima. Nel breve-medio termine, le tecnologie dei film sottili e della concentrazione, che puntano a una drastica riduzione del materiale fotosensibile impiegato, sono considerate le soluzioni con le maggiori potenzialità”.

Per saperne di più:

Dossier: "Lo sviluppo del fotovoltaico in Italia e le tecnologie proposte dall'ENEA"

Dossier: "ENEA per il solare fotovoltaico"

 

[ Torna inizio pagina ]

2002/2008 - Powered by ENEA INFOUTE & RESUSMEDIA & RESRELCOM